Il Medioevo prossimo venturo 2.0

May 1, 2020

L’ammaliante fascino del male permea il percorso dell’umanità sin dalla sua nascita e rimane il Tallone d’Achille…la Spada di Damocle… di ognuno di noi…NESSUNO ESCLUSO…da quando la nostra presa di coscienza diventa “adulta” fino alla nostra morte.

Certamente l’incoscienza del bambino è il lato più innocente e candido che racconta di ogni nostro cammino, di ogni nostra vita, ed è solamente quando cominciamo ad essere invasi dalla prima immanente coscienza che il lato oscuro, insito nella patologica debolezza umana, comincia a “infettare“  la nostra tessera di quel mosaico al quale apparteniamo facendo parte di una Società… che diventa, per effetto di questa fragilità “instabile”…settaria…semplicemente ingiusta!

Una società ideale dovrebbe essere fatta di condivisione, cooperazione, armonia…e qui sono costretto a fermarmi…data l’impossibilità di confermare, alla vista del quotidiano oggi, una sola qualsiasi delle caratteristiche appena descritte.

No…decisamente siamo lontani anni luce e per giunta volontariamente e quindi patologicamente distanti dal percorso di umanizzazione che dovrebbe renderci…appunto… finalmente “UMANI”, intesi come facenti parte di una Società civile e civica.

Questi tempi Pandemici nei quali un Virus invisibile, ma letale, ha proiettato l’immagine di un mondo che improvvisamente si è reso conto della propria disarmante impotenza, sia in termini sanitari, sia in termini economici (frutto della globalizzazione dei mercati che ha depauperato la manifattura dei singoli paesi)…secondo diverse scuole di pensiero, dovrebbe portarci ad una riflessione…profonda…e rivelatrice della nostra essenza di fragilità intrinseca…e prendere le distanze, nella migliore delle visioni, dalla frenesia del mondo capitalistico/liberista tornando ad una visione, sia del proprio lavoro, che della propria vita, maggiormente improntato alla consapevolezza che ognuno di noi da solo non vale proprio un bel NULLA!

Diciamo che questa elevata riflessione appartiene più a salotti intrisi da intellettuali, scrittori illuminati, psicologi, sociologi e antropologi...di certo condivisibile...lodevole...percorribile...

La domanda è…ma sarà così?

Direi proprio di no…l’individualismo che ha l’ha fatta da padrone dall’epoca del famoso Edonismo Reaganiano in poi...lasciando sul terreno bellamente la condivisione e la solidarietà, è di ben lunga lontano dall’essere sconfitto e il relativo egoismo è latente, pregnante e continua a inquinare l’aria che respiriamo, purtroppo tanto quanto il Virus tristemente noto.

Perché affermo questo con tanta sicurezza?

Basta osservare i dibattiti pubblici e privati fra soggetti di varia natura e analizzare…il livello di discussione, lo stesso si ferma sempre se era giusto o meno “PRIVARE” (?) della libertà individuale dei cittadini di circolare liberamente o il sacrosanto diritto a lavorare a prescindere dai pericoli evidenti (ma non per tutti) di questo contagio ancora oggi presente.

Ad avvalorare questa tesi, alcuni fra quelli che ho ascoltato sostengono che questo Virus non è nient’altro che una bufala(!)…per fare lavorare le multinazionali del farmaco che inventeranno l’antidoto, il vaccino, che le lobby dei potenti sfrutteranno per fare ulteriori ingenti guadagni.

Inoltre affermando che, in fondo, i morti di Corona Virus sono nella maggioranza anziani, magari con altre patologie, quindi facendo intendere…e qui sta il concetto agghiacciante, che in qualche modo siano “sacrificabili” sull’altare delle generazioni che invece anziane devono ancora divenire  e quindi necessitanti e bisognose di continuare a fare la loro vita …lavorando!

Perché dunque fermare i cantieri, le fabbriche, le logistiche (es. AMAZON)…pura blasfemia "antiliberale"…tanto è vero ed accertato che pur di continuare a lavorare, alcune aziende della fascia lombarda più colpita, hanno fatto cambiare il loro codice ATECO pur di continuare a produrre e dimostrare (loro) di essere cittadini probi, in barba a regole e rischi, già i rischi, ma solo quelli dei propri sacrificabili dipendenti!

Ora…lasciando stare l’ironia con la quale graffio questo ultime righe…dico che questi atteggiamenti pensati e descritti e queste azioni eseguite sono proprio frutto di quel vero Virus intellettivo che si chiama Individualismo che mal sopporta i Virus Biologici che colpiscono le vie aeree…che “accidentalmente” uccidono Uomini…Persone con la loro dignità, memoria, affetti, storie.

Un Virus, quello intellettivo individualista, che non può permettersi troppo a lungo di pensare agli altri, quando questi sono deboli…darwinianamente fragili…

Questi “primati” sub-umani, dallo scarso, se non nullo, valore etico della vita, sono totalmente mancanti di quella pietas umana che riempie l’anima e la feconda di amore.

E’ come se il messaggio fosse quello: ”Tanto non è toccata a me”…quindi…quindi per molti si è perduta la capacità del sentire, sentire anche il bisogno degli altri, fatto che per fortuna di molti…è stato contrapposto dal valore e dall’impegno di migliaia di infermieri e dottori di prima linea.

Ma la scelta di queste regole “stringenti” che avrebbero minato la nostra libertà è stata dettata dalla politica…e qui sta il vero problema, oltre a NON ESSERE, COME POPOLO, in grado di onorare le regole e siamo riottosi al loro rispetto in genere, abbiamo tutti bacchette magiche, siamo tutti professori di virologia, in più qualsiasi cosa faccia il governo in carica, se di parte nostra avversa, non può e non deve andare bene.

Ed a onore del vero la commistione di poteri fra stato e regioni con strade di diversa natura intraprese ha alimentato la confusione.

Sento addirittura qualcuno inveire dicendo che siamo sotto una dittatura…poveracci tapini…peccato non abbiate vissuto nel Cile di Pinochet (alimentato dalla ”democratica”(!) America a stelle e strisce) o nell’Argentina di Videla…magari sareste stati buttati da un aereo nel pacifico e finiti dagli squali (la fine di molti Desaparecidos) o nella notoria epoca fascista…portati in qualche lager a fare del fumo dai camini (Risiera di San SABBA, se ebrei o politici contrari), o nella Russia più profonda dei Gulag, nella Cambogia del famigerato POL POT o in Birmania, o nel bianco Sud Africa epoca pre-MANDELA (ma anche oggi non certo molto cambiato) solo “leggermente” ma proprio un pelo…razzista…verso per altro proprio i nativi indigeni, che quella terra la abitavano prima dei bianchi colonizzatori  (peccato fossero di pelle nera gli sventurati indigeni).

Veri regimi dittatoriali, di varia natura, nei quali la vita di un dissidente o di un semplice contrario o diverso valeva meno di niente.

Sono convinto che la nostra, come tutte le altre tuttavia, siano Democrazie imperfette (eufemismo) e suscettibili di continui miglioramenti...ma paragonare questa situazione ad una dittatura è una vera opera di ignoranza assoluta, una menzogna, se non altro per il rispetto dovuto a tutti i morti delle dittature vere descritte.

Credetemi, ne ho visti e ne sento più di quanti immaginiate, ragionare nei termini citati in precedenza.

Inoltre molti sono imbufaliti perché ci manca il calcio…l'amato FOOTBALL (il nostro circo gladiatorio che non ci deve mancare), perché NON POSSIAMO ANDARE NELLA SECONDA CASA…AL MARE…IN MOTO…non siamo disposti a rinunciare a niente in buona sostanza.

Sono questi uomini e donne della nostra società attuale che temo, quelli permeati dal fascino del lato oscuro…dall’’individualismo, dal fascismo latente e divisivo, quello che UMBERTO ECO chiamava “IL FASCISMO ETERNO”.

I prossimi mesi ed anni saranno una battaglia fra chi vorrà l’umanità della condivisione del sapere e del diritto alla dignità o l’individualismo di chi perseguirà la costruzione di barriere, muri e frontiere chiuse.

Il dilemma e la conseguente scelta che dovremo affrontare ognuno di noi è se diventare finalmente SAPIENS oppure se far vincere il “Primate” (tipo D.J. Trump per fare un esempio lampante) che è in noi…

 

Perché IL MEDIOEVO PROSSIMO VENTURO 2.0...semplicemente è la seconda volta che utilizzo questo titolo...ma D.J.Trump...capirete...è molto ispirante!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST RECENTI

April 27, 2020

March 15, 2020

February 22, 2020

Please reload

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon