DISUMANITA'

September 30, 2019

Disvalore…cosa trasmette a livello epidermico questa parola dall’accezione di forte negatività…se non l’esatto, banale, contrario di Valore…

Solamente a sentirla questa parola inquieta ed appare distonica, disarmonica, quasi irritante!

Ma cosa è in realtà un DISVALORE e cosa un VALORE?

Facendola molto semplice e dovendo portare degli esempi concreti basta pensare a livello dicotomico a queste parole: Odio/Amore, Morte/Vita, Guerra/Pace, questi per citare le evidenze più eclatanti e spero davvero condivise…chi potrebbe negare il valore dell’Amore sul disvalore dell'Odio?

Eppure…eppure…oggi è chiaro, quasi liberatorio l’avere compreso pienamente nella sua più devastante certezza visiva, uditiva, direi dunque sensoriale che i disvalori non solo sono accettati…ma perseguiti…volontariamente…scientificamente!

Il tutto appare non certo un fattore evolutivo ma drammaticamente involutivo dell’umano percorso ed agghiacciantemente…disumano!

Ma la disumanità è diventata permanente, sistemica nella società italica odierna, condivisa ed accettata, come già sottolineato.

Si tratta di una disumanità maleodorante nella sua perpetrata e volontaria presenza…nel vicino di casa, nel collega di lavoro, nel passante che impreca, nel professionista che sentenzia, nel cliente del proprio barbiere, nell’uomo della strada…

La disumanità permea, quasi ammalia…affascina le menti meno propense a conoscere la storia, ad informarsi, a ragionare con la propria testa.

Ecco che semplicemente ascoltando, percependo, annusando l’aria…che si sente netto e vivido l’acre fetore del pregiudizio.

L’odio piace, viene alimentato, rende orgoglioso l’uomo bianco italico, apparentemente ligio ai valori della famiglia, l’amata ed adorata patria, la sua cosiddetta cristianità declinata solamente verso il proprio prosaico interesse e tutto ciò che a sua detta o di chi glielo insegna è oltre a questo bieco disegno va osteggiato, bandito, condannato…che siano i terroni di un tempo, che siano i negher, i marocchini, i migranti, i ricchioni, le lesbiche, i radical chic, i buonisti non importa…vanno abbattuti, negati, osteggiati…semplicemente odiati.

Disumano è semplicemente il contrario di umano e ciò che è disumano annienta l’essenza di quel percorso di umanizzazione che l’uomo dovrebbe perseguire per ergersi finalmente e completamente sulle sue due gambe per non rimanere la scimmia d’un tempo…dunque la bestia che è ancora.

Oggi vedo scimmie ovunque, fra i passanti, al bar, nei centri commerciali, al lavoro, nei campi sportivi e scopro di essere profonda minoranza.

Io umano fra i disumani e l’angoscia mi assale, lucida, cruda, violenta.

Possibile essere arrivati fino a qui?

Sì, non solo possibile, ma certo, acclarato…ed angosciante!

Cosa ha permesso questo attuale scenario, questo circo degli inferi?

La sistematica distruzione della conoscenza della storia, della cultura e dell’informazione libera ha regalato all’ignoranza un terreno fertile ed uomini ed anche (purtroppo) donne sono diventati fonti di malsane ideologia e possano, in questo modo,  propugnare ed “insegnare” odio verso tutto ciò che viene rappresentato diverso…perché noi siamo la razza buona, quella bianca, cristiana, cattolica…ipocrita.

Gli esempi di uomini e donne chiaramente disumani si sprecano…Vittorio Feltri ne è un “fulgido” esempio, perdonatemi il paradosso.

Ma si potrebbero citare i vari Cruciani, Salvini, Sallusti, Belpietro,Meloni, l’ex ministro Fontana, il senatore Pillon, il presunto giornalista Giordano per quanto concerne l’italico devastato suolo e come esempi fuori confine tra Donald Trump, Bibi Netanyahu, Boris Johnson c’è un bel da scegliere.

Poveri miseri disumani, tuttavia idolatrati e seguiti da altrettanti poveri e miseri.

Difficile amare, condividere, aiutare, cooperare, salvare…

Pietà per i poveri e misericordiosi per i deboli…ma no dai…essere francescano oggi non rende, non da visibilità, popolarità…consenso.

O forse no?

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST RECENTI

September 30, 2019

April 23, 2019

Please reload

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon