Lavoro senza DIGNITA'


Un evidente effetto, direi un decisamente voluto effetto, di questa crisi pensata ad arte, a tavolino e scientificamente da chi l'ha concepita e messa in campo con personaggi che sono pure decisamente noti (la setta di Bildeberg, le maggiori Multinazionali, gli Oligarchi della finanza) è che non c'è più lavoro per tutti.....................così molto semplicemente...almeno nei paesi più deboli e sottoposti ad attacchi eclatanti da parte delle grandi elite finanziarie. Senza dubbio, e non ci vuole un grande analista per capirlo, questa polpetta avvelenata è stata servita proditoriamente ai ceti più deboli, coinvolgendo anche il ceto medio e questo per un motivo molto banale....instaurare paura, fomentare divisioni e maggiori diversità possibili per controllare coscienze ed anime. Il risultato è palese nella straordinaria perdita di posti di lavoro in nome della delocalizzazione e dei costi del lavoro sempre più alti che hanno permesso tramite una famigerata e devastante legge quale il JOBS ACT di cancellare in men che non si dica gli sforzi per un Welfare dignitoso che i nostri padri ed i nostri nonni si erano conquistati. Oggi vi sono fenomeni di caporalato devastanti negli aspetti di sfruttamento delle classi più deboli, dei bisognosi, dei disperati. I giovani non hanno certezze, contratti capestro, a termine, a chiamata per pochi euro e di loro si dice che non hanno voglia, che sono bamboccioni, che non vogliono andare a trovare il lavoro dov'è. Per non parlare di chi lavora con "presunti" contratti a tempo indeterminato, spesso soggetti ad orari di lavoro ben oltre le otto famigerate ore e naturalmente con straordinari non pagati....quanti sono, quanti siete? Certo poi qualcuno accuserebbe di mancanza di flessibilità, con la solita smania liberista di esprimere il proprio comandamento al libero mercato, al capitalismo come unico ordinamento possibile. La realtà è che oggi i lavoratori sono pervicacemente sfruttati e devono pure stare zitti, altrimenti alla porta ne esiste un altro. Questo risultato volevano coloro i quali hanno prodotto questa crisi mondiale, auspicavano riportare il mondo del lavoro in una sorta di feudalesimo, con un controllo sulle maestranze che troppo si erano "emancipate", quindi serviva una medicina per far tornare i "Padroni", i nostri benefattori.

Poi esistono anche gli ultimi degli ultimi, gli schiavi........il Video girato da un coraggioso e lungimirante ragazzo di Torino che vi propongo in testa è agghiacciante, tanto agghiacciante quanto il silenzio di istituzioni e della stessa società civile di oggi costellata da neonazisti, postfascisti, falsi liberisti, infarciti del peggior odio possibile ed immaginabile.

C'è da riflettere, tanto.....o forse c'è da indignarsi con maggiore vitalità....o forse.........................

A voi la risposta.


GRAZIE A MORENO PREGNO, UN AMICO, UN VERO UOMO CON UN CUORE GRANDE.













POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon