Comunico....dunque "SONO"


​​​Lo studio della comunicazione dice che ci sono tre livelli diversi per comunicare fra persone….quello verbale, quello paraverbale, quello non verbale e addirittura, paradossalmente, non è quello verbale quello che lascia più il segno, che colpisce, che seduce, che convince.

Infatti, secondo studi scientifici, è la comunicazione non verbale, quindi il linguaggio del corpo, che fatto 100, risulta essere efficace al 55% fra persone che dialogano, il paraverbale si attesta al 37%, mentre il verbale, quindi le parole proferite, è “drammaticamente” fermo al 7%!!!!

Quindi potremmo essere maestri della grammatica, della sintassi o della semantica, o semplicemente persone con un minimo di cultura ed essere ritenuti dei perfetti idioti in questo mondo abbagliato dalle movenze, dai gesti, dalle posture, dall’immagine!

Personalmente ritengo che questo dato scientifico della comunicazione odierna sia sintomatico di quanto la cultura abbia lasciato il posto all’improvvisazione o peggio all’inganno.

Le “PAROLE”, tuttavia, sono importanti, restano il fulcro di un pensiero che attraversa la mente e si diffonde nell’aria lasciando il segno di sé, mettendoci in gioco con la nostra storia ed il nostro disegno nella storia dell’umanità!

Le parole sono significative, evocative, fondanti e rimangono l’unica vera pietra di paragone per “pesare” noi stessi ed i nostri interlocutori.

Chi non ascolta, chi non legge, chi non studia, chi non si informa non impara e chi non impara non capisce che il dialogo serve per il confronto, per l’analisi e per farsi un’idea propria che non sia indotta da cattivi maestri o da artifizi concettuali studiati ad arte.

Le parole servono a definire concetti che diventano rilevanti nel giudicare un fatto, un’azione, la storia.

Le parole servono a insegnare, a dialogare, a scrivere, ad amare, a trasmettere informazioni, nozioni, a ricordare eventi, a ricordare quella storia che oggi, qualcuno in malafede, obietta essere stata scritta dai vincitori, dimenticando che quei vincitori che scrissero la nostra costituzione stavano semplicemente dalla parte giusta, almeno in quell’occasione.

Io sostengo che quella divisione dei tre livelli di comunicazione, della quale vi ho parlato in precedenza, sia, sostanzialmente, un clamoroso campanello d’allarme e il frutto di una società imbarbaritasi attraverso la distruzione della capacità della scuola pubblica di formare, insieme alla famiglia, dei buoni cittadini.

Distruggendo la scuola, lentamente ma inesorabilmente, una classe politica invereconda e complice di un disegno preciso che vuole un popolo ignorante e prono, sta avendo la meglio in questi giorni di nero buio intellettuale.

Il nostro paese è attualmente alla mercé di un potenziale ritorno alla barbarie, ciò appare evidente nel momento in cui l’argine della cultura è crollato grazie a riforme scolastiche del passato che hanno volontariamente indebolito l'istituto della scuola ed al proliferare di "giornalisti" a libro paga di politici gaglioffi ed ingannatori.

Populismi, razzismo latente riacutizzatosi nelle frange culturalmente più deboli della nostra società, emarginazioni, odio aprioristico di genere, di colore, etnico o razziale.... nelle cronache di tutti i giorni.

Ascoltatemi….le parole sono importanti, diffidate del non verbale e del paraverbale, capire per analizzare, capire per difendere il valore di una frase detta molti anni fa da un persona di colore che lottò per l'armonia e l'amore di nome Martin Luther King: “I have a dream”…io ho un sogno!

Questo è il vero problema, l’abbiamo oggi un sogno?

Io si……se vi interessa!

P.S.

Diffidate del politico italiano che vigliaccamente riprese la frase di quella grande persona che è stata M.L.K...perché IL GAGLIOFFO è lui...il Cavaliere Oscuro di Arcore.

#COMUNICAZIONE #VERBAL #MARTINLUTHERKING #IHAVEADREA

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon