UOMO… TERRA… O L'APOCALISSE?


Ci sono varie correnti di pensiero che pensano in favore dell’uomo come elemento predominante sulla terra, oppure l’esatto contrario…poi c’è la versione più estremizzata e palesemente suicida del liberista “tipo” che pensa che la terra e quindi tutto ciò che è animale o vegetale o semplicemente materiale come inanimato, sia assolutamente a disposizione della volontà umana.

Mi pare ovvio che questa sia la visione che sta portando il pianeta all’autodistruzione…. ed è anche quella che ha vinto purtroppo.

Pensiamo alla nuova “visione” Trumpiana sui cambiamenti climatici ad esempio e per quanto concerne l’italico Belpaese ad anni ed anni di territorio martoriato da cementificazione forsennata, fuori da ogni regola, con condoni ad hoc che sanano l’imperdonabile in nome sempre dell’uomo e della sua libertà di essere e stare dove vuole e desidera!

Salvo poi lamentarsi del dissesto geologico in occasione di ogni tragedia che puntualmente si replica in varie parti del paese.

Ci hanno abituati a pensare che i terremoti, le eruzioni vulcaniche, le tempeste tropicali, gli uragani, i maremoti siano fenomeni naturali imprevedibili e facenti parte della storia dell’uomo e sicuramente ciò risponde a verità almeno fino a quando le “deregulation” liberiste dell’epoca Reaganiana e Thatcheriana hanno scoperchiato il vaso di Pandora.

Da noi ci ha pensato il Cavaliere oscuro di Arcore a riprendere tanto dissennata “politica ambientale” massacrando, ad esempio, la Sardegna e la bellissima Costa Smeralda (vi ricordate il famoso complesso costruito appositamente per il G8 poi spostato all'Aquila post terremoto per meri fini populistico-elettorali?) permettendo di costruire ed abbattere ovunque, in nome di una presunta “mirabile” imprenditoria libera da vincoli di alcun genere.

Tanto poi ci pensava il Ministrello Tremonti a fare qualche condono!!!!

Il risultato è che siamo il paese di ecomostri ovunque, basta fare qualche strada del Sud per rendersi conto dello scempio perpetrato dal fantomatico “LIBERISMO” imprenditoriale messo in atto per dare lavoro, per farci lavorare, per darci “benessere”, noi schiavi del consumismo!

Siamo il paese ove vi sono aree distrutte dalla chimica: Gela, Priolo, Mestre con Marghera, l'ex Montedison di Mantova, il Piemonte con l'amianto, la pianura padana, i rifiuti tossici campani eccetera, eccetera, eccetera.

Voglio però prendere ad esempio il problema che si sta amplificando in Veneto, nota regione lodata per la produttività del territorio e delle sue laboriose genti, ove molte popolazioni locali stanno scoprendo che la loro acqua potabile dei rubinetti è contaminata da un agente chimico dal famigerato nome di “PFAS”.

La domanda che ci poniamo ora è: cos’è il PFAS e perché è ormai diffuso in tanta larga parte del sottosuolo, tanto da avere contaminato la maggior parte delle falde acquifere di alcune zone specifiche del veneto?

La risposta è semplice e non è quella che immaginate……….questo reietto chimico è il frutto della cecità amministrativa, politica e sociale del lavoro sopra ogni cosa, sopra alla natura, sopra ai suoi equilibri, sopra alle persone, un frutto del quale ora la natura stessa ci chiede il conto, il frutto del liberismo industriale che ha dissennatamente inquinato senza pensare alle conseguenze sul territorio e sugli umani.

Un atto di puro egoismo perpetrato contro la terra e contro le nostre stesse generazione future!!!

Ne è valsa la pena di tutto questo, per fare più ricco qualche “illuminato” imprenditore, oggi magari Cavaliere della Repubblica, per fare del Veneto una regione che vanta laboriosità e benessere?

Ah certo….il lavoro è dignità, il lavoro rende liberi, il lavoro ci permette di godere del presente….ed al domani chi ci ha pensato?

Ai figli cosa lasceremo?

Non abbiamo mai cercato un equilibrio, una simbiosi....con questa meraviglia che si chiama natura....anzi l'abbiamo sedotta e circuita erodendola piano piano e ci sorprendiamo quando essa si ribella...che ben misera cosa siamo noi.....gli umani...liberisti!

Cechi si continua, avanti così…..almeno fino alla fine!

#PFAS #DEREGULATIO #DONALDTRUMP #reaganian #ecomostr #venet #costasmerald #APOCALISS

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon