Il primo "Cattivo Maestro": VITTORIO FELTRI


Spesso ho parlato di cattivi maestri….mi pare il momento di cominciare a smascherarli senza alcun indugio ulteriore…d’altra parte loro stessi si sono ringalluzziti ed auto referenziati dopo che il paese sta virando verso una deriva classista e destrorsa.

Il primo, non necessariamente come in una classifica, ma di certo molto “TRASPARENTE” oggi, si chiama VITTORIO FELTRI!

Il suo sapere intellettuale è soggettivizzato allo spargimento pregiudiziale di un messaggio chiaramente settario, dominante, da uomo bianco presunto superiore di razza o di specie e lui ne fa un chiaro uso, nemmeno malcelato, di questa presunzione.

Di lui si ricorda che ha sempre difeso l’indifendibile e non mi riferisco solo a Re Silvio, leggete il suo profilo e scoprirete che ha avuto perfino la lucida ed arrogante spregiudicatezza di difendere criminali acclarati da sentenze: vedasi l’omicida condannata in Cassazione di Cogne: Anna Maria Franzoni.

Ricordo inoltre che sono a sentenza le sue colpevolezze accertate per diffamazione nei confronti di Antonino Caponnetto ed Antonio Di Pietro…..ma leggete….orsù leggete la sua storia di “giornalista indipendente” garantista.

Per la serie sono liberista….si ma solo verso il potere politico od imprenditoriale di parte, ossequioso ed indulgente verso i ricchi.... e non verso le regole di convivenza civile o le regole in genere….eh già le regole…uno strumento odiato dai liberisti.

Il suo continuo proferire, con apparente distacco, frasi ad effetto precise tanto quanto gravissime socialmente, sia sul suo quotidiano “LIBERO” (?) che durante l’ospitalità concessagli da varie opportunità televisive e radiofoniche, sono oggi amplificate da un seguito divenuto preoccupante e significativo purtroppo.

Infatti oggi il panorama è chiaramente fertile per questi personaggi, le condizioni di un momento storico nel quale, obiettivamente, il nostro paese non ha saputo affrontare con efficacia lo straordinario fenomeno di migrazioni di ricordi biblici, hanno permesso che gli imbecilli cominciassero a proliferare, tale evidenza è fenomenale sui social che hanno dato voce alla faccia peggiore del nostro tessuto sociale prostrato da venticinque anni di nulla politico di ambo le parti in gioco: destra e sinistra.

Il suo mestiere di cattivo maestro, l’appunto “maestro venerabile” Feltri, dato un seguito allo stesso, riverente e servile, di fila di smemorati ed invertebrati, lo sta svolgendo con arte sopraffina, il suo eloquio condito da trivialità quasi sottile (perdonatemi il paradosso) incentrato sulla demonizzazione dell’altro (inteso come immigrato, diverso, nero, omosessuale, ma anche meridionale…. e non lo ha mai nascosto) ha fatto breccia in menti deboli e cioè quelle che culturalmente non ambiscono alla conoscenza della storia, quindi a quella della memoria, ma “sensibili” solo alla propria pancia.

I risultati di questo pensiero, che dovrebbe essere relegato a fenomeno storico superato ed arcaico, sono invero stupefacenti…stanno mettendo a nudo la spaccatura totale della nostra società, sbandierando un fantomatico liberismo intellettuale, scoperchiando, legittimandoli, i fetori delle fogne che siamo stati…oggi siamo potenzialmente nemici di noi stessi, della nostra Repubblica, siamo ad un bivio cruciale e le future elezioni del 2018 saranno il banco di prova di quello che sarà, con ogni probabilità, un arretramento culturale e quindi sociale che nel giro di qualche anno ci porterà ad un fatale isolamento.

Volete un nuovo Duce, volete un nuovo capobastone, un Rais, un nuovo Re…..ve lo lascio, lo lascio a tutti coloro che sono pronti a sostenere il nulla dell’odio, perché di questo si tratta.

Lo lascio a tutti coloro che si sentono sudditi e servi….e pronti a settarizzare, bastonare od addirittura schiavizzare e magari ad uccidere al comando del nuovo primato che verrà.

Io continuerò ad essere cittadino.

Ancora…….MALA TEMPORA CURRUNT

#vittoriofeltri #antoninocaponnetto #antoniodipietro #cogne #lib #du #rais #re #repubblica #chiarafranzon #annamariafranzo

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon