Un altro VIRUS Letale....anche questo si chiama : MATTEO


Non mi sono mai fermato davanti alle apparenze, ho sempre cercato di capire chi avevo di fronte sondandone il pensiero attraverso domande ed enunciazione delle mie idee per provocare una reazione istintiva o meno. Certo non ho mai conosciuto personalmente (per mia fortuna) il personaggio in foto, un noto politico "NORDISTA", anche se oggi non gli farebbe piacere come epiteto poiché il buon nostro populista sta cercando di sdoganarsi geograficamente perché politicamente ha capito che un partito che si chiama LEGA NORD non può puntare a governare, essendo lo stesso partito chiaramente discriminante nei confronti di almeno altri due terzi del paese.

Dicevo che non mi fermo davanti alle apparenze......ma di fronte a questo ghigno beffardo e sardonico direi che posso fare un'eccezione.......vi direte e perché?

Ritengo che basti osservare il modo in cui il furbesco stratega di un partito nato per il federalismo e la scissione da ROMA "ladrona" (peccato per l'inchiesta di questi giorni che ha sancito che anche la Lega rubava attraverso il finanziamento pubblico dei partiti) si atteggi di fronte a telecamere con un palpabile volto sprezzante ed attraverso un linguaggio scarno, ma eccezionalmente violento, per farsene un'idea talmente negativa da non poterlo considerare fra i virtuosi della politica, almeno di quella vera e nobile.

Il problema è che il losco figuro non deve essere sottovalutato, avendo capito lo stesso, che attraverso un bieco parlare populistico oggi penetra facilmente nel burroso substrato del tessuto sociale italiano minato da anni di ignoranza mediatico/televisiva berlusconiana.

Sembra quasi che lo stesso voglia cogliere tutto il seme malevole degli ultimi 23 anni di una italietta disastrata nella scuola, nella sanità, nel welfare e quindi facendo leva sull'inevitabile malcontento (eufemismo) del popolo, inoltre con altrettanto sagace attenzione lo stesso è molto vicino a quelle frange idiote e retrograde vicine al più malsano istinto fascista mai veramente sopito nel nostro paese.

Il Matteo leghista è tutt'altro che uno stupido, politicamente parlando, chiaro che si tratta di una politica bassa basata solo sul consenso del momento e su argomenti del momento, ma così è oggi nel nostro paese, basta gridare al lupo, quando il lupo lo si identifichi per il migrante, l'europeista, il buonista ed il gioco è fatto.

Il vero problema è che questo personaggio potrebbe diventare qualcosa di più........ecco il vero pericolo...che un inguardabile, inascoltabile ed agghiacciante ideologo del nulla possa.........no non voglio pensarlo..... miei amici del Sud non fatevi ingannare dai suoi voltafaccia.....lui vi odia visceralmente....anche se la sua calata a Napoli voleva dimostrare il contrario.

Quella in foto è certamente la faccia peggiore dell'Italia di oggi, un capetto che si atteggia a Leader attorniato da uno stuolo di invertebrati leghisti che lo osannano come un Duce.....basta osservare chi lo attornia durante i comizi e le interviste per capire che quei poveri tapini sono incapaci di dignità, paiono miserevoli guardie del corpo e vivono da sudditi sentendosi tali nel midollo.

MALA TEMPORA CURRUNT

#matteosalvin #leganord

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon