65 MILIONI DI PROFUGHI


Chi è il "PROFUGO": • aggettivo: Che è costretto a lasciare la propria patria in seguito a calamità naturali, guerre ecc.

Oggi stime di organizzazioni mondiali definiscono in profughi circa 65 milioni di persone, tante quante un intero paese come il nostro.

Di fronte a questo umano fallimento, tanti scrollano le spalle, molti di costoro, iperliberisti di Darwiniana convinzione, sono assertori di un'idea che ciò sia inevitabile.......è semplicemente l'evoluzione della specie forte su quella debole......dimenticando, anzi obliando, il fatto non accidentale che si tratta di persone e non di bestie.

Persone che, come chiunque di noi, hanno sogni, desideri, aspirazioni legittime e cercano pace e serenità.....molto semplicemente e quindi perché negargliela?

Perché molti si battono per chiudere frontiere e porti lasciando su di un arido terreno quelle qualità umane che ci distinguono dagli animali e che si esplicano con la misericordia e l'accoglienza di chi ha di più, di chi ha la fortuna di vivere in un paese democratico e che ha il dovere......sì il dovere morale di aiutare chi fugge per una speranza di vita migliore?

La risposta è drammaticamente palese: abbiamo paura...... e diventiamo egoisti.......pensiamo ai nostri privilegi, già minati dalla globalizzazione, dalle crisi e diventiamo il peggior nemico di noi stessi: gli uomini come noi.

Personalmente credo che queste genti avremmo dovuto, se ci fossimo serviti di un briciolo di intelligenza, aiutarle a crescere e vivere nei propri territori, con le proprie radici, i propri odori, i propri paesaggi....ma ciò non stato possibile, non perché la maggior parte di loro non volesse questo, ma per la nostra natura di "COLONIALISTI" che prima di pensare di aiutare siamo andati a predare le loro terre, noi occidentali bisognosi di materie prime per il nostro progresso, la nostra DARWINIANA EVOLUZIONE di specie predominante: l'uomo bianco.....non siamo forse stati noi bianchi a creare quel fenomeno sociale aberrante di nome : SCHIAVISMO?

Ci vuole un coraggio illecito e spregevole per chiamare qualcuno con gli epiteti più inverosimili che si sentono oggi sui social e per le strade delle nostre malsane città, senza coscienziosamente ammettere che la situazione odierna di questo flusso immane di genti è frutto della nostra, non tanto lontana, insipienza di colonizzatori.

Nessuna vergogna di questa che è una verità assodata dai libri di storia, guarda caso scritta da occidentali bianchi un pelo più illuminati ed acculturati di qualche idiota ed ignorante politico italiano di longobarda franchigia.

Ma è più facile cavalcare l'odio delle pance che armare di fiori i cannoni vero?

LO RIPETERO' ALLO SFINIMENTO: UN'UNICA RAZZA AL MONDO SI CHIAMA UOMO!

« I diritti umani sono qualcosa che avete dalla nascita. I diritti umani vi sono dati da Dio. I diritti umani sono quelli che tutte le nazioni della Terra riconoscono. In passato, è vero, ho condannato in modo generale tutti i bianchi. Non sarò mai più colpevole di questo errore; perché adesso so che alcuni bianchi sono davvero sinceri, che alcuni sono davvero capaci di essere fraterni con un nero. Il vero Islam mi ha mostrato che una condanna di tutti i bianchi è tanto sbagliata quanto la condanna di tutti i neri da parte dei bianchi. Da quando alla Mecca ho trovato la verità, ho accolto fra i miei più cari amici uomini di tutti i tipi - cristiani, ebrei, buddhisti, indù, agnostici, e persino atei! Ho amici che si chiamano capitalisti, socialisti, e comunisti! Alcuni sono moderati, conservatori, estremisti - alcuni sono addirittura degli "Zio Tom"! Oggi i miei amici sono neri, marroni, rossi, gialli e bianchi! »

21 maggio 1964, Malcolm X

#PROFUGO #darwin #RAZZA #FRANCHIG #LONGOBARD #COLONIALISM #schiavismo #MALCOMX

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon