LE ORDE BARBARICHE


Attila, RE degli Unni, fu un invasore, fondamentalmente gli storici affermano essere un semplice "predone", di certo potente grazie ad armate di cosiddetti "barbari"....e grazie a queste armate sovvertì, distruggendoli, degli imperi, di certo non meno colpevoli di precedenti stermini, ma che costituivano un ordine ormai costituito, quindi una parvenza di civiltà.

Ecco cosa sono i "BARBARI" e le loro orde fameliche, sono coloro i quali, senza alcuna pietà distruggono un ordine che aveva avuto una missione civilizzatrice........ma se vogliamo andare a studiare il termine, per gli antichi greci i barbari erano semplicemente gli stranieri, coloro i quali non parlavano la loro lingua.

La domanda che mi pongo oggi, invece, è semplicemente quella di chiedermi chi rappresenta il "BARBARO" oggi.....chi sono e chi si rende protagonista di barbarie......

Oggi queste orde barbariche esistono, sono fra noi, un virus malefico che la comunità mondiale aveva cercato di annientare e distruggere durante la seconda guerra mondiale e riuscendovi in parte perché colpevole di avere edulcorato nel dopoguerra quelle miserabili responsabilità permettendo a tanti di quei maledetti di nascondersi, di proliferare ancora.

Pensate al letale regime cileno di "PINOCHET" ed il fatto che lo stesso non subì mai una vera e propria condanna dal mondo anglosassone, anzi, la TATCHER ne era addirittura amica di quel verme immondo, ricordo che entrambi erano iscritti a quella stessa massoneria di cui faceva parte LICIO GELLI, anch'esso amico del cileno, notoriamente un cospiratore ed un revisionista storico con ambizioni di nuovo regime neofascista.

Oggi, credetemi, sono fra noi, sono tornati...... il seme dell'odio, dell'intolleranza, pervaso da innominabili pregiudizi permea la mente di tanti stolti che giudicano senza avere un minimo di cultura e quindi di conoscenza e quindi di analisi.....si fanno abbindolare da cattivi maestri che vogliono cancellare la storia, magari riscrivendola, magari edulcorandola, magari.....mistificandola.

La mancanza di memoria, la non conoscenza dei fatti, il pregiudizio fine a se stesso uccide la sapienza di discernere il bene ed il male.

Oggi epigoni di quel passato camminano fra noi, hanno successo di platea, di pubblico, alcuni sono capi di stato (Viktor Orbán), spesso nell'italico nostro paese vengono dal nord, una longobarda franchigia fatta dai più colpevoli ignoranti che calcano questo paese.

Il sapere......come dice qualcuno.....è potere.....potere di farsi una propria idea non indotta da altri.....potere di discernere, di capire, di alienarsi da inutili e pericolose pregiudiziali (religioni, generi, colore della pelle, presunte etnie diverse ecc.) potere di non incorrere nell'errore di far tornare quei "maledetti", quei "barbari".

Oggi le orde barbariche che vedo stagliarsi all'orizzonte sono questi miserabili neofascisti come "CASA POUND", i negazionisti (ancora esistono!) e tanti uomini e donne del nord che per non avere il coraggio di definirsi quello che sono realmente si dicono essere leghisti.

Occorre svelarli, stanarli..........alzare un argine........quello della cultura, quello del sapere!

State accorti.................io lo sono già!!!!!!

#attila #casapound #barbari #ViktorOrbán #pinochet #liciogell

POST RECENTI

MADE BY SOPHIE WITH LOVE

PUBBLICAZIONI

Il Respiro dell'ignoto

Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 98 p. , Brossura
EAN: 9788856775341

 

© 2020 by Giampaolo Guzzoni             

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon